News

MONFALCONE. Attesa al varco da un Muglia fisico e ben disposto in campo, l’Ufm non tradisce le aspettative regalandosi i primi tre punti stagionali. Quanta fatica, però, per piegare le resistenze dei giuliani giunti al “Comunale” con il ruolo della vittima sacrificale: e per almeno un tempo l’undici di Spagnoletto ha saputo imbrigliare le mosse del collega Trentin. Prima parte di gara sonnolenta con ritmi bassi: le due contendenti preferiscono tergiversare anzichè affondare i colpi, l’unico acuto arriva al 42′ con un tentativo di Battaglini senza esito. E’ sempre il numero sette locale ad accendere le prime micce di una seconda frazione nella quale l’Ufm cambia nettamente registro proponendosi con più insistenza nell’area avversaria: al 2′ (Markovic ci mette una pezza) e al 6′ (pallonetto sempre dalla distanza) Battaglini va infatti vicinissimo alla marcatura. Il Muglia non sta a guardare, passano un paio di minuti e Abatangelo mette i brividi a Contento centrando il palo. Trentin rimescola le carte iniziando a sfruttare i cambi a disposizione e nel mazzo pesca l’asso vincente: il neoentrato Logar, infatti, sfrutta al meglio una sponda di Airoldi per entrare in area di rigore in velocità e battere imparabilmente Markovic con preciso sinistro a fil di palo.

Crollano in questo preciso istante, a venti minuti dalla fine, le speranze del Muglia di farla franca anche perchè i biancazzurri non arretrano di una virgola il proprio baricentro continuando a buttarsi in avanti per chiudere la partita. Operazione che giunge naturale dopo la mezzora con il secondo giallo comminato e Perossa e il subitaneo raddoppio del centravanti Airoldi che in mezza girata trova il giusto pertugio sempre dall’interno dei sedici metri ospiti leggermente spostato sulla sinistra.

Matteo Marega

Share

Leave a Reply