News

Si ritira il fenomenale attaccante classe ’74 che ha segnato un’epoca, in particolare con le squadre di Monfalcone. L’Ufm lo applaude al termine del 4-2 inflitto all’agguerrito Sovodnje. Ce ne fossero di Ivano Milan!

 

Oggi un grandissimo, un mito, ha dato l’addio al calcio giocato (almeno di categoria). Parliamo del fromboliere Ivano Milan, classe ’74, bandiera del balon targato in particolare Monfalcone. Un mito, Ivano, che ha disputato la bellezza di 27 campionati in prima squadra, realizzando qualcosa come 287 gol in totale, 189 tra l’attuale Ufm e Fincantieri Calcio. L’avventura è cominciata a Monfalcone, in via Boito, quando il virgulto esordi all’età di diciassette anni in serie D. 
Oggi, Ivano, bardato con la fascia da capitano, ha guidato l’Ufm al non semplice successo interno sul combattivo Sovodnje: ospiti in vantaggio con Visentin, ma si scatena l’artiglieria azzurra: TurcoManià e, dal dischetto, Godeas portavano la capolista sul 3-1. Arrivava anche il gol più atteso, quello di Ivano Milan. Nella ripresa Lutman riduceva le distanze firmando il 4-2 conclusivo.
Poi applausi a scena aperta all’attaccante Milan (al suo entusiasmo, al suo amore per lo sport, la maglia, il calcio vero, nudo e crudo) e, ancora di più, all’uomo Ivano, un grande uomo, in campo e fuori.
Ivano Milan: rimpiangerlo, calcisticamente parlando, sarà inevitabile.

Share